Falsi invalidi, scoperta truffa all’Inps: sequestrato 1milione di euro a 58enne

Redazione

| Pubblicato il martedì 28 Settembre 2021

Falsi invalidi, scoperta truffa all’Inps: sequestrato 1milione di euro a 58enne

di Redazione
Pubblicato il Set 28, 2021

La redazione è l'insieme dei giornalisti che lavorano per una testata giornalistica, un'emittente televisiva o radiofonica. È coordinata dal caporedattore che organizza il lavoro di tutti e fa da cinghia di trasmissione nei rapporti con il direttore responsabile.

Beni per un valore di circa un milione di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Palermo ad Antonino Randazzo, 58 anni, arrestato dai finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria del capoluogo siciliano a gennaio dello scorso anno nell’ambito dell’operazione ‘Igea’. Il blitz fece luce su un sistema ben collaudato che consentiva a persone sane o con lievi patologie di ottenere le pensioni di invalidità dell’Inps dietro il pagamento di cospicue somme di denaro.

Le Fiamme gialle hanno dato esecuzione a un provvedimento emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale d Palermo su richiesta della locale Procura. Le indagini avevano svelato un modus operandi consolidato negli anni, “talmente collaudato da indurre gli interlocutori di Randazzo – spiegano gli investigatori – a ritenere che il ricorso ai servizi illeciti offerti dall’uomo fosse l’unico modo possibile per ottenere le agognate prestazioni previdenziali”. Randazzo è stato rinviato a giudizio per traffico di influenze illecite, falsità ideologica, truffa ai danni dello Stato, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e impiego di denaro di provenienza illecita insieme a altre 17 persone. Il procedimento è in fase dibattimentale dinanzi al Tribunale di Palermo.

Dopo le indagini di carattere penale, i militari del Nucleo di Polizia economico-finanziaria sono stati delegati dall’Autorità giudiziaria all’esecuzione di mirati accertamenti patrimoniali, scoprendo “disponibilità finanziarie e patrimoniali assolutamente incompatibili con la capacità reddituale ufficialmente dichiarata da Randazzo, riconosciuto socialmente pericolo ai sensi della normativa antimafia”. Sono state così sequestrate 23 polizze assicurative ramo vita per un controvalore di circa 830.000 euro, 9 rapporti bancari con un saldo attivo di circa 160.000 euro, un autoveicolo del valore di circa 20.000 euro e denaro contante per circa 62.500 euro.

di Redazione
Pubblicato il Set 28, 2021

La redazione è l'insieme dei giornalisti che lavorano per una testata giornalistica, un'emittente televisiva o radiofonica. È coordinata dal caporedattore che organizza il lavoro di tutti e fa da cinghia di trasmissione nei rapporti con il direttore responsabile.


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl